Le compagne con cui era in albergo avevano subito avvertito il 118, cinque giorni fa, quando Martina Quagliana, 14 anni, di Cefalù, in provincia di Palermo, aveva avuto un arresto cardiaco.  La ragazzina è morta oggi, nel reparto rianimazione del Policlinico Federico II di Napoli; era in gita scolastica. A dispetto di un’iniziale ripresa dell’attività cardiaca in seguito alle manovre disperate dei sanitari, il quadro clinico è apparso subito molto grave. Oggi il cuore della giovane si è di nuovo fermato.

IL SINDACO PROCLAMA IL LUTTO CITTADINO 
Il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina, ha proclamato il lutto cittadino per il giorno in cui si svolgeranno i funerali. «In questo momento di sgomento per la ferale notizia della scomparsa della giovane concittadina Martina Quagliana, nell’incapacità umana di comprendere un simile angoscioso evento, sento il dovere di stringermi attorno ai familiari tutti e, in primo luogo, alla madre, dott.ssa Maria Rosaria Sergi, Segretario del nostro Comune, al Padre, al fratello e ai familiari tutti», ha scritto su Facebook il sindaco. «A loro va il cordoglio dell’Amministrazione comunale, interprete dei sentimenti di dolore e di umana vicinanza di tutti i dipendenti comunali e della intera città

CONDIVIDI