“Il piano di edilizia e’ stato redatto senza sapere quali e quante modifiche sarebbero state apportate al piano ospedaliero della Campania. La solita modalita’ schizofrenica della gestione de Luca”. La denuncia e’ di Valeria Ciarambino, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, che risponde all’attacco lanciato oggi dal governatore e commissario alla sanita’ al ministro Giulia Grillo. Secondo Vincenzo De Luca, il dicastero della Salute “dorme” perche’ “da un anno non approva il piano per l’edilizia ospedaliera” ma la versione dei pentastellati e’ un’altra. “Ad aprile 2018 – sostiene Ciarambino – il tavolo del ministero per la Salute boccia senza appello il decreto 35 presentato da De Luca, un piano di edilizia ospedaliera da un miliardo e 80 milioni di euro, compresi i 17 milioni di euro per gli Incurabili, rispedito al mittente perche’ incompleto e sprovvisto del supporto di studi di fattibilita’. E infatti di quel decreto non c’e’ alcuna traccia sul Burc. A dicembre, con il decreto 100, vengono riproposte quelle stesse richieste, ma la data di presentazione e’ antecedente a quella del piano ospedaliero. Quindi, il piano di un anno fa cui parla De Luca semplicemente non esiste perche’ bocciato a causa dell’incapacita’ della sua amministrazione. L’ennesima bugia di questo millantatore seriale”. Secondo Ciarambino, negli ultimi 4 anni di governo De Luca “a fronte di una disponibilita’ di un miliardo e 700 milioni per ammodernare gli ospedali, sono stati spesi appena 500 milioni, cifre certificate dalla Corte dei Conti. In pratica – sottolinea la consigliera M5S – De Luca non e’ stato capace neppure di spendere soldi gia’ disponibili, che avrebbero consentito di sistemare gli ospedali che cadono a pezzi, compreso l’ospedale degli Incurabili, e oggi, come fa di solito, inventa balle per gettare fango sul nostro governo al solo scopo di coprire i suoi fallimenti”. 
CONDIVIDI