“Sono assolutamente a fianco dei medici italiani”. Lo ha detto la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin – a margine della conferenza internazionale “Health in The Cities” sul legame fra salute e città, in corso a Roma – interpellata sullo sciopero dei medici dipendenti del Ssn in calendario domani.

In questa questione, ha sostenuto Lorenzin, “ci sono due problemi. Uno è quello dello sblocco del turn over. Che credo abbiamo seriamente contribuito a risolvere”. Infatti, ha spiegato, “con i piani ospedalieri presentati dalle Regioni abbiamo dato il via a migliaia di assunzioni nuove; ovviamente le Regioni ora devono fare i concorsi. Li devono fare in tempi brevi, perché, altrimenti, questo lavoro rischia di appesantire e rallentare”. Poi c’è “il tema del rinnovo del contratto che non è un tema che gestisce il ministero della Salute, ma spero riusciremo a dare una mano. E a sostenere la buona causa dei medici ospedalieri in primis”.