L’effetto del cioccolato gianduia “sulle arterie umane è stato spiegato da una ricerca nella quale è stato valutato se l’assunzione di 60 grammi di gianduia influenzasse l’elasticità delle arterie di 20 soggetti fumatori. E’ noto infatti che uno degli effetti negativi del fumo è la perdita di elasticità dei vasi sanguigni. Dopo circa 2 ore dal consumo di gianduia, i soggetti mostravano un aumento dell’elasticità dell’arterie, mentre non si registrava alcun effetto dopo somministrazione di cioccolato al latte”, spiega Francesco Violi, direttore del dipartimento di Medicina interna del Policlinico Umberto I di Roma.

Il cioccolato gianduia ha una composizione di cacao (circa il 10%) e nocciole, mentre quello amaro ha una percentuale di cacao superiore (tra il 43% e il 100%). “Interessante sottolineare come questo effetto positivo sulle arterie – precisa Violi che ha diretto la ricerca – sia sovrapponibile a quanto già precedentemente osservato in via sperimentale dagli stessi ricercatori, da me guidati, in soggetti che avevano assunto cioccolato fondente”.

La spiegazione della migliore elasticità delle arterie dopo assunzione di gianduia dipende, secondo la ricerca pubblicata su ‘Internal and Emergengy Medicine’, dal suo alto contenuto di antiossidanti, in particolare di vitamina E.

CONDIVIDI