L'ospedale Loreto Mare

La formazione costante del personale impiegato nei nosocomi napoletani, tramite i corsi di aggiornamento, è considerata di fondamentale importanza. Eppure, a ben guadare, agli «stage» organizzati ultimamente e tenuti dal dipartimento di Assistenza ospedaliera, non è stata registrata la presenza di partecipanti prevista. I dati si riferiscono al periodo che va dal 2013 al 2016 (per un rendiconto preciso su quanto effettuato nel 2017 bisognerà aspettare naturalmente il prossimo anno); in quattro anni, dunque, emerge un dato significativo: solo 257 operatori dell’ospedale Loreto Mare hanno partecipato ai corsi di formazione svolti dal dipartimento.

L’ospedale Loreto Mare

Tramite un semplice calcolo non è difficile accorgersi, che in media, i partecipanti sono stati soltanto cinque ogni mese. E la presenza risicata, può essere tranquillamente estesa al personale degli altri nosocomi partenopei, quelli appunto dei presidi dell’Asl Napoli 1.

Accanto allo «spettacolo» poco edificante delle aule che immaginiamo semivuote e a tutti i corsi che devono essere stati cancellati a causa della mancanza di personale da aggiornare, c’è la vicenda relativa all’attenzione massima che nell’ultimo periodo è stata data proprio alla formazione.

Ma se questa è la risposta, vuol dire che bisogna correggere il tiro. Oltre ai numeri delle presenze, l’audit (acronimo che sta per attività di consulenza interna per la verifica delle proprie procedure) del 22 agosto scorso e trasmessa al team ministeriale, informa anche sulla tipologia dei corsi svolti; tra questi anche quello relativo alla gestione dei pazienti con trauma. Per le cifre relative al 2017, scrivevamo, c’è da pazientare ancora qualche mese, ma la partecipazione ai corsi di formazione non avrebbe ancora raggiunto livelli soddisfacenti tali da far pensare a un’inversione di tendenza rispetto al periodo 2013-2016.

CONDIVIDI