Un licenziamento choc all’ospedale di Caserta. Uno dei primari più rispettati del Sant’Anna e San Sebastiano, Gregorio Salvarola, responsabile della Cardiologia Interventistica, ha subito il più estremo dei provvedimenti da parte del direttore generale dell’ azienda ospedaliera Mario Ferrante. Lo stupore tra i colleghi per la sorte di “un professionista stimato, stava per andare in pensione”. Sui motivi del licenziamento, è trapelato poco tra i medici del nosocomio. Si parla di un’accusa particolare verso il responsabile, vale a dire di «mancanza di tutoraggio» nei confronti di un medico in corso di specializzazione che aveva il compito di informatizzare in cartella la classe anestesiologica (ovvero il rischio) di un paziente (che però è morto per altri motivi).

CONDIVIDI