“Grazie al lavoro del Partito democratico e del governo, la commissione Bilancio della Camera ha approvato due novita’ di grande rilievo rispetto alla qualita’ e l’efficienza del sistema sanitario: vengono stabilizzati circa 3.000 ricercatori precari; viene incrementato il Fondo sanitario nazionale per un rinnovo contrattuale della dirigenza sanitaria”. Lo dichiara Federico Gelli, deputato e responsabile Sanita’ del Pd. “Per garantire un maggiore qualita’ ed efficienza della ricerca sanitaria – spiega – si stabilizzano circa 3.000 ricercatori precari, impiegati negli Ircs e negli istituti zooprofilattici. Dopo la stabilizzazione, chi possiede i requisiti previsti dalla normativa di legge potra’ aspirare ai ruoli della dirigenza sanitaria. A questo fine, si individuano risorse del relativo Fondo per 19 milioni nel 2018, 50 nel 2019 e 70 nel 2020. Sono state, invece, individuate risorse aggiuntive al fine del rinnovo contrattuale per i ruoli della dirigenza sanitaria medica e veterinaria. Sempre al fine di valorizzare il servizio e la presenza del personale della dirigenza medica impiegata nel Ssn, si incrementa il Fondo sanitario nazionale di 30 milioni per il 2019, di 35 per il 2020, di 40 nel 2012, di 43 nel 2022, 55 nel 2023, 68 nel 2024, 80 nel 2025 e 86 nel 2026. Si tratta di misure che confermano l’attenzione e l’impegno dedicati dal Pd al sistema del welfare per far si’ che, nonostante la limitatezza delle risorse, i cittadini possano contare su un sistema sanitario sempre piu’ efficiente”, conclude.

CONDIVIDI