Ci siamo rivolti al centro: abbiamo detto che c’era un uomo in fin di vita e abbiamo chiesto di chiamare un’ambulanza, ma non e’ mai arrivata. Quando siamo tornati indietro, l’uomo era morto”. Hanno confermato questa versione i due senzatetto interrogati oggi a Palazzo di Giustizia di Torino nell’ambito dell’inchiesta per la morte di Hamed Mohamed, il 43enne originario del Ciad assiderato lo scorso 22 gennaio nei pressi del Centro emergenza freddo della Pellerina. Indagato un dipendente interinale della Croce Rossa, responsabile dello stesso centro.

CONDIVIDI