La Fiat Seicento dell’ex marito di Renata Rapposelli, Giuseppe Santoleri, con bagagliaio carico di cartoni e senza cappelliera posteriore, ripresa due volte – in una si vede la targa – il 12 ottobre in direzione Tolentino (Macerata) dov’e’ stato ritrovato il cadavere. E’ un indizio chiave per l’arresto dell’uomo e del figlio Simone per l’omicidio della pittrice, scomparsa il 9 ottobre e, secondo gli inquirenti, uccisa in quella data.

CONDIVIDI