“Ci auguriamo che la decisione sia frutto di una disattenzione”. Così il presidente della Regione Campania commentando l’esclusione dell’Irccs Pascale di Napoli dal decreto del ministero della Salute dell’11 marzo che finanzia con 5 milioni di euro gli istituti di ricerca italiani per lo sviluppo dell’Immunoterapia sperimentale delle CAR-T (la nuova frontiera dell’immunoterapia dei tumori). “Facciamo appello dunque al ministero perché – aggiunge De Luca – l’Istituto Pascale sia ricompreso nella ripartizione dei fondi. Riconfermiamo l’impegno della Regione Campania per la ricerca, e in particolare quella oncologica, che vede il Pascale tra le istituzioni scientifiche d’eccellenza in Italia e nel mondo”.

CONDIVIDI