Una storia straziante quella della piccola Iolanda Deda. La bimba di 10 anni, padovana, ha lottato per oltre undici mesi contro la malattia cha ha finito per ucciderla. La bambina si è infatti spenta mercoledì scorso in un letto del reparto di Oncoematologia pediatrica, dopo aver combattuto contro un tumore alla testa.

Tutto era iniziato nel marzo scorso, quando la piccola Iolanda aveva accusato dei dolori che facevano pensare ad un torcicollo, ma poi i sintomi erano cambiati: prima un fastidio all’occhio sinistro, poi perdite di equilibrio e infine una crisi improvvisa . La madre ha raccontato a Il Mattino di Padova: «Mi hanno detto che aveva un tumore molto aggressivo e che le restava poco da vivere: sono morta dentro, fino all’ultimo ho sperato nel miracolo».

Dopo un decorso fatto di speranze e disillusione, radioterapie e sofferenza, la madre, spezzata, ha affermato:

«Non vogliamo fare il funerale, io non credo più: ho visto mia figlia soffrire troppo. Non auguro a nessuna mamma di vedere la propria bambina gridare dai dolori lancinanti. L’unica cosa che mi consola è che ha smesso di soffrire».

 

 

CONDIVIDI