Il numero di casi gravi confermati per influenza, ricoverati da settembre 2017 in terapia intensiva, continua a crescere. In totale, l’ultimo bollettino FluNews dell’Istituto superiore di sanità riporta 652 casi, con 134 morti e dati “in continuo aggiornamento”. Fra questi, si sono registrati 14 casi gravi di influenza confermata in donne in gravidanza, 2 delle quali sono morte. E 11 vittime fra i bambini con meno di 14 anni di età.

I livelli di mortalità negli ultrasessantacinquenni, fanno sapere gli esperti, sono al di sotto delle attese. Nel complesso inoltre, nella popolazione generale sono dominanti i ceppi di tipo B, mentre nell’ambito dei virus A prevalgono i ceppi A/H1N1pdm09. Tra i casi gravi, invece, e soprattutto fra i decessi, circa la metà dei casi sono causati dal virus A/H1N1pdm09.

Come riportato dal bollettino Influnet, nella settimana dal 19 al 25 febbraio 2018 sono stati circa 361 mila i pazienti con sindrome influenzale che si sono rivolti al medico di medicina generale o pediatra di libera scelta, per un totale dall’inizio della sorveglianza di circa 7,5 milioni di casi. L’attività influenzale, prevedono gli esperti dell’Iss, “continuerà probabilmente ancora per alcune settimane”.

CONDIVIDI