La Procura della Repubblica di Napoli ha nominato un pool di consulenti cui affidare l’ispezione nella Farmacia settecentesca e nella chiesa di Santa Maria del Popolo degli Incurabili, che da settimane sono interessate da un cedimento strutturale. La prima ispezione è stata condotta nella giornata di ieri. Il pool è guidato dal docente universitario Luciano Nunziante, professore di Scienze delle Costruzioni, ed è composto anche da un architetto e da un geologo. I consulenti della Procura sono stati accompagnati dalla polizia municipale, dai carabinieri e dai vigili del fuoco. Il fascicolo dell’inchiesta è affidato alla sezione ‘colpe professionalì guidata dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio. Le indagini mirano a capire se il cedimento sia stato provocato da una mancanza di manutenzione.

«La situazione degli Incurabili è molto complessa, ci vogliono tante buone volontà da parte delle istituzioni che devono essere obbligatoriamente coinvolte in un intervento che richiederà anni e tanti milioni di euro». Lo ha detto il commissario straordinario dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva. «Si tratta di un complesso monumentale difficile, articolato, che ha tante sfaccettature e problemi. Ci sono innanzitutto le famiglie sgomberate, poi i beni artistici, il complesso storico monumentale e la destinazione funzionale per attività clinico-assistenziali voluta dalla fondatrice Maria Longo che va assolutamente rispettata».

CONDIVIDI