E’ stato deciso ieri in una riunione tecnica che si è svolta presso l’ospedale Cardarelli che in vista dell’inaugurazione del pronto soccorso dell’Ospedale del Mare, prevista per il 15 settembre, 5 o 6 dirigenti dell’ospedale collinare affiancheranno il gruppo di 15 specialisti che attualmente formano la dotazione dell’emergency dell’ospedale di Napoli est. Ne dà notizia Il Mattino.  Le 5 unità del Cardarelli consentiranno di portare a 4 gli specialisti presenti in pronto soccorso nei 5 turni (di circa 6 ore) programmati, mentre l’Osservazione breve sarà accorpata alla Medicina di urgenza.

I TURNI
«Dal 15 settembre – spiega il primario dell’ Ospedale del Mare Vittorio Helzel – quando aprirà i battenti il nostro pronto soccorso, copriremo i turni con un’unità specialistica in Medicina d’urgenza e 3 in Pronto soccorso (a cui si aggiungerà un medico del Cardarelli, ndr). Molti i campani in fuga rientrati e due di loro, già in forze alla Asl a Capri e al Loreto Mare, hanno fatto domanda di mobilità interna e sono passati qui perché vogliono stare in trincea. Purtroppo c’è penuria di specialisti in questa disciplina e non tutti, se già lavorano, accettano il trasferimento».

CONDIVIDI