Con oltre 90mila accessi all’anno il Pronto Soccorso di Aversa (Caserta) inaugurato ieri e’ il secondo in Campania dopo il Cardarelli di Napoli, che supera di poco i 100mila accessi. Duecentottanta i posti letto, ed e’ molto alto anche il bacino di utenza, che raccoglie residenti dell’hinterland napoletano e casertano, superando abbondantemente il mezzo milione di persone. Elevata anche la carenza di personale nel reparto di emergenza; in tutto l’ospedale lavorano 728 dipendenti tra medici, infermieri, tecnici e amministrativi, ma al Pronto Soccorso appena 25 addetti.

“La pianta organica – spiega il direttore sanitario Angela Maffeo – prevede almeno 50 dipendenti. Siamo in grande emergenza”. Sul drappello della Polizia di Stato che chiude alle otto di sera, la Maffeo annuncia che “presto dovrebbero arrivare altri poliziotti in modo da tenere aperto il presidio per piu’ ore e avere la possibilita’ di formalizzare anche le denunce, cosa che finora non potevamo fare. Ci e’ stata data rassicurazione dal Commissariato di Aversa”. Soddisfatto il direttore generale dell’Asl Mario De Biasio, che afferma che questa “e’ una grande giornata perche’ assicuriamo una struttura di qualita’ per l’emergenza”.

CONDIVIDI