Il ministro della Salute, Giulia Grillo

“Per i medicinali si spende troppo e male. Bisogna recuperare risorse, la trattativa con il Tesoro e’ avviata”. Lo afferma in un’intervista a “Il Fatto Quotidiano” Il ministro della Salute, Giulia Grillo. “Stiamo lavorando all’abolizione del superticket (la tassa di 10 euro su ogni ricetta per prestazioni di diagnostica e specialistica), poi vogliamo rimodulare i ticket, aiutando innanzitutto le fasce piu’ deboli come gli anziani. La scorsa settimana – ha proseguito Grillo – abbiamo avuto un primo incontro con il ministro dell’Economia ed e’ stato positivo. Ma non chiederemo solo risorse perche’ lavoriamo anche a misure per risparmi mirati”. A questo proposito ricorda di aver voluto “un tavolo sulla governance farmaceutica perche’ in questi anni, a fronte di drastici tagli alla sanita’ pubblica, la spesa per i farmaci e’ lievitata, fino a sfiorare i 30 miliardi nel 2017. Non vogliamo togliere medicinali – assicura il ministro – ma smettere di spendere troppo, cioe’ male, in alcuni settori. Bisogna intervenire innanzitutto sul costo di farmaci pure preziosi, come quello per la cura dell’epatite C. Ma in generale si e’ verificata troppo spesso l’estensione dell’indicazione terapeutica per alcuni prodotti senza controlli. E ne hanno tratto vantaggio solo le aziende”.

CONDIVIDI