“Le regioni avevano accumulato soldi da spendere ma non li potevano spendere perche’ lo Stato diceva che non si poteva andare oltre una certa spesa, questo e’ un momento storico perche’ ci consente di assumere personale”. Cosi’ la ministra della Salute, Giulia Grillo, ospite di Tagada’ (LA7), torna sullo sblocco del tetto di spesa per l’assunzione da parte delle regioni di personale medico. “La maggior parte delle regioni sono capienti, hanno soldi da spendere”, assicura.

CONDIVIDI