Una storia a lieto fine, quella che vede protagonista una 17enne, operata per un’enorme massa tumorale che rischiava di causare conseguenze terribili, irreversibili. È la storia riportata da Il Mattino, che sta commuovendo il web. La 17enne era talmente gonfia da sembrare incinta. Allarmati e spaventati i genitori l’hanno accompagnata in ospedale, al San Giuliano di Giugliano dove è stata effettuata una prima ecografìa. Di là i primi sospetti di una patologia grave, tanto da indurre i medici verso un’indagine più approfondita. Dopo prelievi e visite specialistiche si è infine scoperto che la 17enne era affetta da teratoma maturo gigante, un tumore per fortuna benigno, ma diventato così grande da essere in grado di causare conseguenze disastrose all’organismo della ragazza. Così il primario Enzo Cacciapuoti e l’equipe medica del reparto di ginecologia hanno immediatamente predisposto l’operazione. Per Maria (nome di fantasia) è stato addirittura necessario effettuare una incisione sotto xifopubica. Il teratoma pesava diversi chili. Insomma un intervento ad alta complessità svolto con professionalità dai medici dell’ospedale. «L’intervento è stato molto delicato – ha spiegato il primario Enzo Cacciapuoti – La diagnosi era stata fatta correttamente e quindi abbiamo agito subito. Abbiamo asportato l’intera massa che misurava ben 48 centimetri. D tumo re benigno poteva occludere le vie intestuiali, ma grazie al nostro intervento tempestivo abbiamo evitato il peggio, a riprova che il nostro reparto di ginecologia è in crescita. Abbiamo aperto le varie sale parto e travaglio, e introdotto una vasca per il parto in acqua. C’è anche la possibilità di partorire in analgesia. Insomma abbiamo fatto grandi progressi».

CONDIVIDI