“La più grave e violenta aggressione registrata nel 118 ” così è stato definito l’episodio registrato ieri sera e denunciato alle forze dell’ordine. In seguito a un grave incidente tra scooter verificatosi ieri nei Quartieri Spagnoli, poco dopo le 23 in vico Porta Piccola a Montecalvario, “c’è stata l’aggressione ma anche il sequestro di persona, l’interruzione di pubblico servizio e il danneggiamento di un mezzo di soccorso», come denunciato dall’Associazione.  Lo scontro ha coinvolto più persone, tra cui un giovane che ha riportato gravissimi traumi ed è deceduto all’ospedale Vecchio Pellegrini e un altro ragazzo ricoverato al Cto per una frattura al femore. Sulla dinamica dell’incidente e su quante persone e veicoli siano stati coinvolti sono in corso le indagini delle forze dell’ordine intervenute sul posto anche per la presenza di centinaia di persone che hanno circondato il nosocomio, creando scompiglio e disagi al 118. Di certo un autista è stato costretto da una folla di scooter a entrare in un’ambulanza, dotata dagli stessi aggressori di una barella sottratta all’ospedale e incastrata nel vano sanitario, con danni all’interno del veicolo.

Uno degli uomini impegnati in quello che i sanitari hanno definito un «sequestro» dell’ambulanza, si è messo alla guida del mezzo di soccorso con a fianco l’autista, costretto a seguirli. Nel frattempo altre due ambulanze, dalla postazione Ascalesi e quella della postazione San Gennaro, sono state assaltate dalle persone inferocite, scortate dagli scooter e condotte sul luogo dell’incidente. Anche all’interno dell’ospedale si sono registrati momenti di grande tensione fino al presidio fisso di molte pattuglie della polizia.

CONDIVIDI