“Dai primi accertamenti parrebbe che il giovane, anche in ragione di problematiche preesistenti, si trovasse già in una condizione clinica delicata al momento del ricovero, verificatosi nelle prime ore della mattina del 22 febbraio. L’immediato ricovero nel reparto di medicina e il successivo trasferimento in rianimazione, causato dall’improvviso aggravamento delle sue condizioni, non hanno potuto evitare l’esito infausto. L’Azienda sta valutando l’eventualità di realizzare ulteriori approfondimenti circa le procedure messe in atto. L’ASL Napoli 2 Nord e il proprio personale esprimono il cordoglio e la vicinanza ai familiari del giovane”. Così una nota dell’Asl Napoli 2 Nord.

CONDIVIDI