Iniziativa di prevenzione medica a San Giorgio a Cremano. Il Comune ha organizzato un evento per tutte quelle persone che vogliono approfondire temi inerenti la sfera oncologica. L’appuntamento è per questo pomeriggio, alle 17 presso la biblioteca di Villa Bruno. L’evento è stato reso possibile grazie all’accordo con i medici specialisti dell’Istituto nazionale tumori, Pascale di Napoli, che saranno protagonisti dell’incontro pubblico sul tema e metteranno a disposizione dei cittadini le loro conoscenze e la loro esperienza specialistica. L’evento, dal titolo: ¸ mi prendo cura di tè”, è stato voluto dall’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, e in particolare dall’assessorato alle Politiche sociali retto da Manuela Chianese. L’obiettivo è quello di puntare i fari sia sulla prevenzione oncologica che sulle ricadute fìsiche e psicologiche che la malattia può provocare. Nel gruppo dei medici che prenderanno parte al pomeriggio di approfondi mento ci saranno il professore Alessandro Ottaiano, la professoressa Carmen Pacilio (oncologi dell’istituto Pascale), la dottoressa Daniela Barberio (esperta in Psiconcologia): Francesco De Falco (psichiatra e responsabile del Ssd Psiconcologia); Valentina Abate (psicoioga e psicoterapeuta del Ssd Psiconcologia); il dottore M. D’Amico, biologo specialista in Scienze dell’Alimentazione, e Beatrice Avvisati, consulente filosófica (entrambi presso l’istituto Pascale. I saluti sono affidati al sindaco Zinno e all’assessora Chianese. “Giocare d’anticipo è una strategia che consente di prevenire la malattìa – ha dichiarato il sindaco -. L’obiettivo dell’incontro è trasmettere ai nostri concittadini questo messaggio fondamentale. La disponibilità di professori ed esperti dell’istituto Pascale, dimostra quanto sia importante offrire opportunità di conoscenza a tanti die altrimenti non avrebbero possibilità di informarsi, così come di avere un sostegno psicologico dopo la malattia. Compito di un’amministra zione è quello di essere vicina ai propri concittadini. Proviamo a farlo anche così, affrontando temi di tale importanza e in questo caso, giocando d’anticipo”.

CONDIVIDI