Antonio Flovilla, vicepresidente nazionale FederAnisap

“Ho apprezzato le prime parole del neo ministro della Salute Giulia Grillo che, tra le priorita’ della sua agenda di lavoro, ha voluto indicare il nomenclatore tariffario che e’ un’antica e sempre attuale sollecitazione di FederAnisap, come lo e’ stato per tutti i governi precedenti”.
Lo dichiara Antonio Flovilla, vicepresidente nazionale FederAnisap, che aggiunge: “Continuiamo a sostenere che l’introduzione gia’ da poco piu’ di un anno dei nuovi Lea resta un’operazione monca perche’ agli elenchi contenuti nel nomenclatore in vigore per la specialistica ambulatoriale non fanno seguito le tariffe e le condizioni di applicabilita’”.

Il ministro della Salute, Giulia Grillo

“Dal nuovo ministro e dal nuovo governo – prosegue Flovilla – ci aspettiamo normative chiare in grado di far giustizia dei numerosi equivoci che alimentano confusione e non ci aiutano a lavorare, tenuto conto che i nuovi Lea accanto a buone luci contengono troppe ombre che allontano l’obiettivo, che pure nei propositi si vorrebbe perseguire, di ampliare le condizioni del diritto alla salute del cittadino”.

Antonio Flovilla, vicepresidente nazionale FederAnisap

“E ci aspettiamo dal ministro Grillo – conclude il lucano vicepresidente nazionale di Federanisap – una nuova fase di concertazione con le Regioni e con le associazioni piu’ rappresentative della specialistica ambulatoriale accreditata che superi le evidenti lacune del passato e soprattutto non sia semplicemente una formalita’”.

CONDIVIDI