Contribuire alla ricerca indipendente, dialogare in modo aperto e continuo con le Istituzioni per individuare soluzioni innovative, sostenere le associazioni di pazienti e le realta’ no profit del territorio: sono questi i tre obiettivi della neo-costituita Fondazione Roche. In occasione dei 120 anni di Roche Italia, la Fondazione vuole essere un’ulteriore testimonianza dell’impegno dell’azienda in un ambito tra i piu’ fondamentali: la salute. Non a caso, la Fondazione si vuole distinguere nettamente per il proprio impegno a tutela dei diritti del cittadino, della persona a 360 e dei suoi bisogni di salute. “Fondazione Roche nasce dopo oltre un secolo di presenza del Gruppo Roche nel nostro Paese. 120 anni in cui l’azienda ha operato con integrita’, coraggio e passione al fianco degli italiani, dei pazienti e di chi se ne prende cura. – commenta Fausto Massimino, Direttore Generale di Fondazione Roche – Oggi grazie al bagaglio ricco di conoscenze, iniziative e attivita’ che abbiamo raccolto in questo lungo percorso, abbiamo deciso di rafforzare questo impegno per generare valore condiviso nella societa’, dando vita ad una voce capace di garantire indipendenza, focus e continuita’ d’azione, in modo da contribuire alla riflessione sulle esigenze di salute sempre crescenti del Paese e sui diritti dei cittadini”. In oltre un secolo di attivita’ in Italia, l’operato delle tre realta’ del Gruppo Roche (Roche S.p.A., Roche Diagnostics S.p.A. e Roche Diabetes Care S.p.A.) si e’ contraddistinto per gli investimenti in ricerca scientifica e per le iniziative concrete a sostegno del territorio. Di fronte alle continue crescenti sfide alla sostenibilita’ di un sistema sanitario che per dimensioni di pazienti, articolazione del territorio, diversificazione di patologie e di soluzioni terapeutiche e’ chiamato ad affrontare sempre maggiori difficolta’, la Fondazione Roche vuole porsi come interlocutore e player innovativo e concreto. “Ho accolto con entusiasmo il progetto di Fondazione Roche, perche’ oggi piu’ che mai l’impegno a promuovere e tutelare la salute e l’assistenza sanitaria necessita di una solida e trasparente partnership tra il pubblico e il mondo privato. – commenta Mariapia Garavaglia, Presidente di Fondazione Roche – Il tema della salute infatti interessa tutti, perche’ se c’e’ salute, il Paese produce e guarda al futuro. Sono convinta che facendo leva sui principi ispiratori di sussidiarieta’, equita’ e sostenibilita’, Fondazione Roche potra’ dare un grande contributo alla sfida dell’universalismo che e’ gia’ in corso”.

CONDIVIDI