Male anatomy of human organs in x-ray view
L’epatite C e le nuove possibilità di sconfiggerla definitivamente raccontate in un breve viaggio di quattro pazienti che illustra la malattia nelle sue diverse sfumature, chiarisce dubbi e indica le giuste modalità di prevenzione. E’ la web serie “Epatite C Zero” presentata questa mattina a Roma, all’interno del Roma Web Fest, in corso nella capitale al museo Maxxi. I 5 episodi della serie, co-prodotta da Pro Format Comunicazione e Meltin’Pot, saranno pubblicati sul sito www.epatiteczero.it con cadenza settimanale a partire dal 28 novembre.

‘Epatite C Zero’ è il fulcro e il nome di una campagna promossa da Msd Italia in collaborazione con EpaC onlus e con la supervisione scientifica di Fire – Fondazione italiana per la ricerca in epatologia, per rendere più consapevoli dei rischi legati all’Hcv, promuovere la prevenzione e informare sulle nuove opportunità terapeutiche. Un viaggio in auto di 6 sconosciuti – 4 pazienti, un’infettivologa e un ospite – è la metafora scelta per veicolare informazioni corrette attraverso un linguaggio diretto e persino ‘leggero’ della web serie.

Fino a poco tempo fa l’epatite C, infatti, era considerata un tunnel con poche vie d’uscita. Oggi, grazie all’introduzione di nuove terapie e a un nuovo obiettivo di sanità pubblica che ha aperto l’accesso ai trattamenti innovativi, lo scenario è cambiato e la malattia può essere paragonata a un viaggio con un inizio e con un finale positivo nella maggior parte dei casi. Un viaggio che ogni paziente affronta in modo diverso, con la sua storia, le sue speranze, le sue esigenze specifiche.

CONDIVIDI