Tre cadaveri sono stati trovati nella tarda serata di ieri in Brianza in un’abitazione di Giussano, in via Negri. Si tratta di una 88enne, Paola Parravicini, della figlia 58enne Marina Cesana, e del figlio di quest’ultima Alessandro Turati, di 28 anni. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri sarebbe stato proprio lui a uccidere la madre e la nonna e poi a togliersi la vita. Il giovane aveva problemi psichici e ha ferito con un’arma bianca le due donne: la piu’ anziana al collo e al volto, mentre la madre al volto e al torace; poi si e’ inferto dei tagli alle braccia e ai polsi, come rilevato sul cadavere. A chiamare i soccorsi e’ stata una vicina di casa, preoccupata perche’ da tempo non riusciva a mettersi in contatto con la signora anziana. Sono quindi intervenuti carabinieri e vigili del fuoco che hanno pero’ dovuto forzare la porta per entrare, ma quando ci sono riusciti si sono trovati davanti la tragica scena: tutti e tre, secondo le prime informazioni, sono morti per dissanguamento.

CONDIVIDI