Viareggino, 46 anni dieci dei quali trascorsi con una garza nel petto, proprio accanto al pacemaker che gli era stato impiantato presso l’ospedale di Massa nel 2007: il caso è stato portato alla luce dal legale del paziente, da cui ha ricevuto mandato a procedere con richiesta danni.

Il capogruppo di Forza Italia Maurizio Marchetti, discutendo in Consiglio Regionale della Toscana, chiede l’avvio di un’inchiesta interna alle strutture sanitarie per chiarire il caso.
«A colpirmi – sottolinea Marchetti – è certo l’errore compiuto in fase operatoria e che ha messo a grave rischio la salute del paziente, ma più ancora le sue continue richieste d’aiuto per quella protuberanza dolorosa che negli anni gli si era formata sul petto, all’altezza del cuore, e che nessuno a quanto pare ha voluto prendere in seria considerazione effettuando le necessarie verifiche diagnostiche in un paziente cardiopatico».

CONDIVIDI