L'ospedale San Giugliano di Giugliano in Campania

Mario Caiazzo

Si aprirà tra meno di due mesi, presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il processo imbastito per la morte di una donna di Gricignano di Aversa, deceduta al settimo mese di gravidanza. Dopo quasi quattro anni dai tragici fatti. La prima udienza è stata fissata per il prossimo sei aprile. Si sarebbe dovuti partire all’inizio di febbraio, ma la data è slittata a causa di un difetto di notifica nei confronti di due camici bianchi. Il reato ipotizzato dall’accusa è quello di omicidio colposo aggravato: imputati 14 medici. La presunta vittima, una donna di 29 anni, è deceduta per setticemia, il 24 maggio del 2014. Francesca Oliva era al settimo mese di una gravidanza plurigemellare. Complicazioni intervenute portarono i medici a praticarle un taglio cesareo prematuro. La 29enne non sopravvisse. Dei tre gemellini che la donna avrebbe dovuto partorire di lì a due mesi, è sopravvissuta soltanto una bambina. Uno dei corpicini (quello di un maschietto) era già senza vita prima dell’intervento, mentre un’altra bimba smetterà di vivere durante il parto avvenuto alla clinica Pinetagrande di Castel Volturno.

La clinica Pineta Grande a Castelvolturno

Proprio presso il suddetto presidio sanitario e all’ospedale San Giuliano di Giugliano, erano in servizio i medici imputati nel procedimento che partirà ad aprile. Nel nosocomio giuglianese, il 7 maggio del 2014 – una quindicina di giorni prima del suo decesso – Francesca Oliva era stata sottoposta a un intervento effettuato dal ginecologo che la seguiva durante la gravidanza.

Alla 29enne fu riscontrata una minaccia di aborto; per tale motivo le venne praticato un cerchiaggio cervicale.
Si tratta di una operazione chirurgica effettuata per aiutare a contenere la gravidanza in utero e a prevenire il parto pretermine. Secondo le ipotesi dell’accusa, però, la morte del primo feto sarebbe stata procurata da una contaminazione batterica, che sarebbe stata in atto già all’epoca dell’intervento del 7 maggio 2014.