Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, alla presentazione del corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee promosso dall'Università degli Studi di Napoli 'Federico II' alla Reggia di Portici (Napoli), 09 luglio 2018. ANSA/CESARE ABBATE

Nessuna soddisfazione per i 900 milioni ottenuti dal riparto del fondo sanitario nazionale”. Per il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca i 900 milioni di euro assegnati rappresentano solo “un contributo significativo” che sara’ usato al meglio. “Per il resto abbiamo recuperato quest’anno risorse imponenti – spiega a margine della presentazione della nuova rete di metanizzazione che interessa 64 comuni del Cilento – Aver messo a posto i conti ci ha consentito di recuperare fondi ordinari. Poi resta il problema di equilibrio generale del riparto del fondo sanitario nazionale. E su questo dovremo combattere con le altre regioni del centro nord”. Nella mattinata De Luca ha riunito i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere della Campania. Un incontro finalizzato al completamento della rete per la procreazione medicalmente assistita e per l’avvio del programma di medicina territoriale. “Bisogna realizzare poliambulatori – esplicita De Luca – capaci di filtrare la domanda di salute, per evitare di ingolfare sempre i pronto soccorso”. De Luca parla di “compiti per le vacanze” assegnati ai direttori generali. “Ho richiamato a nuove priorita’ – dice – per completare il lavoro di raggiungimento degli obiettivi della griglia lea. Se completiamo, abbiamo fatto il 99% del nostro lavoro”.

CONDIVIDI