“La programmazione ospedaliera e’ competenza della Regione, non del governo”. A spiegarlo e’ Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania e commissario alla sanita’ regionale, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo pronto soccorso dell’Ospedale del Mare. Il nosocomio di Napoli, infatti, sara’ sguarnito del polo materno-infantile, che si trova al Loreto Mare, ospedale al centro della citta’. Una scelta, questa, che era stata criticata dal ministro della Salute, Giulia Grillo. “All’Ospedale del Mare sara’ garantita l’assistenza e la presenza di ginecologi ma la Regione programma la sanita’ in relazione alla domanda del territorio”, osserva De Luca, che a margine della conferenza dichiara comunque di mantenere buoni rapporti con il dicastero della Salute. “Ci sono rapporti istituzionali normali, che fino ad oggi sono stati corretti. Il nostro impegno- commenta- e’ quello di produrre risultati, non di fare chiacchiere. E a Napoli Dio solo sa quanto c’e’ bisogno di produrre risultati e non chiacchiere”. Con il ministero “ci confrontiamo in base ai dati di fatto- continua De Luca- come il completamento dell’Ospedale del Mare, che e’ una struttura di valore nazionale che presentiamo in Italia”.

CONDIVIDI