“Tenuto conto della valutazione congiunta emersa dal Tavolo tecnico dei risultati economici consolidati e dell’avanzamento riconosciuto nella griglia Lea che ci colloca per il 2017 a meta’ classifica, sulla soglia ormai dei 150 punti rispetto alle storiche criticita’ degli anni passati, abbiamo fondati motivi per ritenere che i risultati del 2018 consentiranno al Servizio Sanitario regionale di superare definitivamente le croniche inadempienze”. Cosi’ il governatore della Campania a proposito della richiesta formale inviata questa mattina al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per il passaggio della Sanita’ campana dalla gestione straordinaria commissariale alla gestione ordinaria regionale, ai sensi della legge n.191/2009. L’invio della richiesta era stato annunciato ieri dal governatore campano nel corso del “Tavolo adempimenti” e “Comitato Lea” tenutosi a Roma. “In ogni caso – continua De Luca – il prossimo 31 dicembre scadranno i termini dei programmi operativi 2016-2018 di prosecuzione del Piano di Rientro e visti i risultati economico-finanziari e assistenziali fin qui conseguiti, che verranno ulteriormente consolidati, il nuovo Piano triennale potra’ essere definito secondo quanto prevede la normativa, terminando come richiesto la gestione straordinaria commissariale”.
CONDIVIDI