“In Campania la vita media e’ piu’ bassa di tre anni rispetto alle stime nazionali. Bisogna dire che c’e’ una parte di popolazione anziana che non si cura e, pur non avendo un dato certo, stimiamo che circa un 15% di anziani non si curi per motivi economici. E’ questo il motivo per cui in Campania abbiamo scelto di eliminare il super ticket da 10 euro”. A sottolinearlo e’ Vincenzo De Luca, governatore della Campania e commissario alla sanita’ regionale, intervenendo alla conferenza “La scienza del caring, la teoria dello human caring e la salute della persona” all’universita’ di Napoli Federico II. Dal palco dell’ateneo, il presidente della giunta ricorda la necessita’ “di fare gli screening oncologici perche’ – dice -, pur avendo un numero inferiore di malati rispetto ad altre zone d’Italia, abbiamo piu’ persone che muoiono perche’ la prevenzione non e’ adeguata”. De Luca spinge infine ad accelerare sulla medicina territoriale “non bisogna piu’ puntare tutto su ospedali e pronto soccorso – sostiene – ma bisogna rivedere tutto il modello di assistenza sanitaria. Non sara’ facile, per questo ci serve la collaborazione anche e soprattutto dei medici di base”. Sul personale insiste: “Stiamo facendo i concorsi, ad esempio al Cardarelli, dove assumeremo decine di infermieri e operatori socio sanitari. Avevamo una carenza drammatica di personale infermieristico”.

CONDIVIDI