Vincenzo De Luca (Fabio Cimaglia / LaPresse)

“Siamo nelle condizioni di chiedere la fuoriuscita dal commissariamento”. Ne e’ convinto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che annuncia di voler inviare “a fine 2018” la domanda di fuoriuscita dal commissariamento ai ministeri della Salute e dell’Economia. A quel punto, ci vorranno circa 12 mesi perche’ la richiesta venga accolta. “Siamo stati commissariati 10 anni fa – ricorda De Luca – e questa e’ un’umiliazione per tutta la Regione. Avevamo accumulato 6 miliardi di debiti, le prestazioni erano le peggiori d’Italia e c’era una incapacita’ a gestire il sistema molto forte”. Oggi “abbiamo fatto il risanamento – spiega il presidente della Regione e commissario alla sanita’ campana -, abbiamo chiuso il problema che persisteva con il comparto privato accreditato, abbiamo recuperato 40 punti nella griglia Lea e approvato i consuntivi di tutte le Asl. Di questo parleremo nel corso degli Stati generali della Sanita’ in Campania”, appuntamento che si terra’ il prossimo 18 maggio nell’aula magna dell’ospedale Cardarelli di Napoli. “Siamo vicini all’obiettivo – dice De Luca -: riconquisteremo la dignita’ della Regione e un’alta qualita’ delle prestazioni per tutti i cittadini”.

CONDIVIDI