“Dopo cinquant’anni di attesa, con il via libera del Senato al ddl Lorenzin, il biologo ottiene finalmente il pieno riconoscimento quale professione sanitaria”. Lo dichiara, in una nota, il senatore del gruppo Ala (Alleanza Liberalpopolare Autonomie) Vincenzo D’Anna, presidente dell’Ordine nazionale dei biologi. “Quello approvato ieri – prosegue D’Anna – e’ un atto dalla portata storica, che consentira’ a tante categorie di potersi organizzare all’interno di un ordine professionale”. “Con questa legge – ha spiegato ancora il parlamentare – gli ordini non avranno piu’ una funzione solo ausiliaria nella pubblica amministrazione, ma anche sussidiaria. Gli ordini, cioe’, non saranno piu’ solo di ausilio, ma si vedranno delegare dei compiti decisionali che sono propri dell’ordinamento di sussidiarieta’”. Cio’ significa, ha precisato D’Anna “valorizzare la funzione degli ordini professionali, che non saranno piu’ chiamati a fare i cerberi e a valutare i comportamenti difformi rispetto all’ortodossia deontologica, ma potranno, secondo il principio di sussidiarieta’, proporre miglioramenti nell’ambito della stessa professione”.

CONDIVIDI