. Lo dice, in una nota, il senatore del gruppo Ala (Alleanza LiberalPopolare Autonomie) Vincenzo D’Anna, presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi. “Per il ddl Lorenzin – spiega D’Anna – e’ sempre una corsa, ma l’essere stato calendarizzato al terzo punto dell’ordine del giorno, subito dopo il ddl sulla protezione dei testimoni di giustizia e le disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici, e prima della nuova approvazione della legge di Bilancio, consente di poterlo approvare prima dello scioglimento delle Camere scongiurandone, in tal modo, la decadenza”.

CONDIVIDI