Entra nel pronto soccorso armato di pistola, poi rivelatasi a salve, minacciando medici e infermieri. E’ successo all’ospedale Moscati di Aversa (Caserta), dove la Polizia di Stato è intervenuta per arrestare F.F., 30enne di Trentola Ducenta, per i reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.Intorno alle 11.15 l’uomo si è presentato nel pronto soccorso del Moscati e, brandendo una pistola solo in seguito rivelatasi a salve, ha minacciato personale medico e infermieristico.

Il poliziotto in servizio presso il posto di Polizia dell’ospedale è intervenuto e, a seguito di una colluttazione, è riuscito a disarmarlo e a renderlo inoffensivo, anche grazie all’intervento delle guardie particolari giurate presenti. L’arma si è rivelata essere una pistola a salve del tutto simile ad una comune arma da sparo, poiché priva di tappo rosso.L’uomo, già noto alle forze di polizia per reati analoghi, è stato arrestato e trattenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria in vista del processo per direttissima.

CONDIVIDI