‘Il ministro Grillo ha avuto modo di vedere la nostra situazione di sovraffollamento, che c’è anche in una giornata accettabile come quella di oggi. Come ci ha richiesto, le abbiamo spiegato perchè tanti pazienti arrivano qui da noi, in attesa che l’ospedale del Mare possa partire definitivamente e che il Cto vada a regime’. Così Ciro Verdoliva, direttore generale dell’ospedale Cardarelli di Napoli, che ha accompagnato il ministro della Salute, Giulia Grillo, in una visita nel nosocomio partenopeo. ‘Dobbiamo dimostrare – spiega Verdoliva – che, al di là del sovraffollamento, il Cardarelli il suo mestiere lo fa con grandi eccellenze e risorse disponibili’. Il dg ha chiesto al ministro ‘attenzione’ rispetto alla messa a regime ‘della rete ospedaliera affinchè funzioni e ci siano piu’ hub, piu’ ‘Cardarelli’ in Campania, ognuno in grado di dare la propria offerta’. Verdoliva, da commissario ad acta, accompagnerà il ministro Grillo, insieme al governatore Vincenzo De Luca, nell’ospedale del Mare di Napoli Est, dopo la festa del primario che ha fatto sospendere le attività di un intero reparto. ‘L’Ospedale del Mare – assicura Verdoliva – è pronto per partire: abbiamo in programma l’apertura del pronto soccorso con presidio di base per il 15 settembre, un Dea di primo livello il 30 ottobre e uno di secondo livello il 15 dicembre. Ce la stiamo mettendo tutta anche perchè così decongestioniamo il sovraffollamento del Cardarelli’.

CONDIVIDI