Ancora una buona notizia dalla sanità campana: la apprendiamo dal dott. Maurizio Carrino, che dirige la divisione di Andrologia dell’ospedale Cardarelli. Un 98enne si è sottoposto a un intervento di chirurgia mini invasiva per un problema alla prostata, con esito positivo.

In un post pubblicato su Facebook il dott. Carrino scrive:

“Era caduto in uno stato di profonda depressione da quando per una severa ipertrofia prostatica si sentiva condannato a vivere con il catetere.
Da una recente trasmissione televisiva ha appreso la possibilità di una chirurgia mini invasiva che poteva liberarlo da questa schiavitù.
Non si è perso di animo ed è giunto determinato nel mio centro dicendomi che avrebbe accettato qualsiasi rischio pur di riprendere la sua quotidianità: gli amici al bar, il giornale ed una passeggiata per un caffè.
Il paziente nonostante i 98 anni appariva in buone condizioni generali, ben orientato nello spazio e nel tempo e soprattutto abbastanza determinato nel contestare chi gli consigliava di soprassedere.
È così dopo una meticolosa valutazione della nostra fantastica équipe di anestesisti è stato operato all’Urologia del Cardarelli il 29 Aprile e dimesso il giorno successivo senza catetere ed in ottime condizioni. Magari oggi è già con gli amici al bar”.

CONDIVIDI