La centrale operativa del 118 ha attivato un’unita’ di crisi che attraverso la collaborazione di tutte le parti interessate (Prefettura di Napoli, Comune di Capri, Elisoccorso base Napoli) garantira’ comunque i soccorsi di emergenza sull’isola, alla luce dell’impossibilita’ di utilizzare l’area a suo tempo individuata per l’atterraggio notturno a Capri dell’elisoccorso, interdetta da un provvedimento restrittivo dell’Enac. Lo rende noto il direttore generale della Asl Napoli 1, Mario Forlenza. Verra’ reso agibile al piu’ presto, si spiega in una nota, un campo sportivo per l’attivita’ notturna di Elisoccorso.

Mario Forlenza
Mario Forlenza

“Nel frattempo il responsabile del 118, dr. Galano, che ha tenuto i contatti diretti con la Prefettura, ha assicurato che se dovesse rappresentarsi la necessita’ di garantire un soccorso di alta gravita’ che rappresenti un imminente pericolo di vita, la prefettura consentira’ di derogare eccezionalmente dall’atto prescrittivo dell’ENAC sull’atterraggio notturno precettando l’elisoccorso e obbligandolo eccezionalmente all’atterraggio nella vecchia piazzola. La Prefettura di Napoli, quindi,si e’ impegnata a coordinare tutte le attivita’ che permetteranno una veloce soluzione della criticita’”.